Giovedì, 04 Giugno 2020
ad

Piccole aziende e SEO: cosa bisogna sapere?

Piccole aziende e SEO: cosa bisogna sapere?

Chi dirige una piccola azienda, prima o poi sarà entrato in contatto con qualche professionista che offre un servizio di consulenza SEO. Vediamo che cosa è la SEO e perché può essere un buon investimento per ogni azienda.

Sempre più spesso si sente dire che “se un’attività non è su internet, allora si è fuori dal mercato”. Cosa sicuramente vera, ma che deve essere valutata in base a una serie di fattori. Uno dei principali vantaggi di questo canale di vendita è che, se si ha tempo e le giuste conoscenze può offrire un’entrata economica di indubbio valore.

Perché la SEO è importante per ogni azienda?

Potrebbe sembrare ovvio, ma la prima cosa che vi sentirete rispondere è che la SEO può offrire maggiore visibilità al vostro sito internet. Cosa vera, ma che deve andare di pari passo allo sviluppo di un sito internet sviluppato per convertire nel migliore dei modi ogni visitatore che si trova a navigare le sue pagine in un cliente.

Grazie alla SEO, si può “indirizzare” il traffico organico che offre Google e gli altri motori di ricerca verso le pagine del proprio sito. Traffico, che deve essere di qualità, può incrementare il numero di clienti e di guadagni per ogni azienda. È bene ricordare che la cosa importante è avere traffico di qualità, non avere tanto traffico.

Le statistiche dietro la SEO

Google controlla circa il 90% delle ricerche a livello mondiale. Il resto delle ricerche è spartito tra gli altri motori di ricerca, Bing in primis. Di questo traffico, la maggior parte delle ricerche sono composte da persone che si fermano ai risultati presenti nelle prime pagine dei risultati offerti loro. Fattore, che fan bene comprendere che essere tra i primi risultati dei motori di ricerca è un fattore estremamente importante.

Come è facile comprendere, chi si trova in quei risultati è senza ombra di dubbio impegnato in una campagna di posizionamento sui motori di ricerca. In alcuni casi può sembrare impossibile raggiungere quelle posizioni, ma con costanza e impegno anche le sfide più impossibili si possono compiere.

Come posso far trovare il mio sito su Google?

In primo luogo, per essere sicuri che i motori di ricerca trovino il vostro sito, è necessario notificare la sua presenza. Lo strumento atto a questa operazione, è Google Search Console.

Google Search Console (in precedenza si chiama Google Webmaster Tools), è un servizio gratuito che Google mette a disposizione di ogni persona. Al suo interno, sono presenti una serie di schermate che permettono di verificare la propria visibilità online, il numero di pagine presenti in indice e tutta una serie di altre informazioni.

Una volta registrato il proprio sito internet in questo servizio di Google, si può inviare la mappa del sito dove sono presenti tutte le pagine che lo compongono. In questa azione, può essere bene farsi seguire da un esperto di SEO o dalla persona che ha sviluppato il vostro sito web. Oltre a questa accortezza, è bene inserire la mappa del sito anche nel file robotx.txt. Un file, che i motori di ricerca analizzano ogni volta che si trovano a visitare un sito internet.

Questa azione non è sempre immediata. In particolare se il sito è nuovo, ci possono volere dei giorni – in alcune settimane – per vedere che tutte le pagine di un sito sono presenti negli indici di Google e degli altri motori di ricerca.

Che cosa rende più popolare il mio sito?

Le azioni per far diventare più popolare un sito internet – grazio al traffico organico – sono diverse. In alcuni casi non sono tutte necessarie, ma è sempre buona cosa prendere in considerazione di attuarle tutte. La prima cosa è avere un sito internet che offre un’esperienza di navigazione perfetta anche con i dispositivi mobile. Al giorno d’oggi, è un requisito fondamentale avere un sito responsive (che quindi adatta le sue pagine alla dimensione del dispositivo con cui si sta navigando).

Un altro particolare da prendere in considerazione, è la creazione di una serie di contenuti che possono andare ad intercettare il maggior numero di utenti interessati a quello che offre. Se si vendono macchine ad energia elettrica, è buona cosa creare dei contenuti che offrono i vantaggi e le caratteristiche di queste vetture. Questi contenuti, oltre ad essere letti dai propri utenti sono un sistema per ottenere dei link di qualità. Le strategie per la realizzazione dei link, sono uno dei metodi migliori per riuscire ad ottenere visibilità.

Anche in questo caso, se si collabora con uno specialista SEO si possono avere una serie di aiuti che permettono di raggiungere i migliori risultati. I link, sono uno dei sistemi migliori per ottenere visibilità e incrementare il proprio posizionamento sui motori di ricerca.

Pensare in ottica di conversione

Quando si pensa a creare una strategia SEO, è bene pensare sempre in ottica di conversioni. Avere del traffico sul proprio sito è inutile, se non è un traffico con lo scopo di convertire un risultato. Ottenere una vendita, il completamento di una certa azione o il raggiungimento di un obiettivo.

Ci sono molti strumenti, gratuiti o a pagamento, che possono essere di grande aiuto nel realizzare una campagna SEO. Per riuscire a prendere questa decisione, è bene approfondire questo argomento e quindi comprendere al meglio quali sono i reali vantaggi che può portare questo alla propria azienda.