Lunedì, 21 Settembre 2020
ad

Come rimuovere le cimici da letto

Come rimuovere le cimici da letto

Le cimici da letto sono uno degli insetti più fastidiosi che si possono trovare in una abitazione. Per chi purtroppo deve convivervi, questa guida spiega come liberarsene in maniera definitiva.

Il morso delle cimici da letto è uno dei fastidi maggiori di questo insetto. Prima di essere disturbati per tutta la notte da questi piccoli e fastidiosi ospiti, bisogna intervenire il prima possibile nella loro eliminazione.

Questa situazione non deve essere vissuta con stress – e in molti casi non è il caso di spendere migliaia di euro dai propri risparmi – nel fare eseguire un’operazione di disinfestazione.

Per chi si vuole affidare al fai da te, ecco una semplice guida in 4 passi per liberarsi in maniera definitiva delle cimici da letto.

Rimuovere le cimici dal proprio letto

Una volta che si è determinata la presenza di cimici nel proprio letto, è opportuno rimuovere ogni tipologia di biancheria dal letto. Federe, lenzuola e coprimaterasso devono essere riposti in un sacco o un contenitore ben chiuso. In questo modo, si evita che l’insetto scappi e vada ad invadere un’altra stanza.

Per la loro pulizia, è opportuno scegliere un programma di lavaggio con la più alta temperatura possibile. Solo in questo caso, si può essere sicuri che le cimici da letto e le loro uova muoiono. Per essere ancora più sicuri, si può asciugare il tutto – sempre se l’etichetta lo consente – nella asciugatrice alla temperatura più alta.
Questo trattamento termico, dovrebbe farvi riuscire ad uccidere tutte le cimici presenti sulla biancheria.

Il freddo, un nemico delle cimici da letto

Per chi non si sente sicuro, può inserire la biancheria lavata in un sacco pulito e poi riporla per una o due settimana nel freezer. Una volta raggiunta la temperatura di -15°C e senza alimentazione, ogni insetto rimasto morirà in pochi giorni.

Mentre il ciclo di lavaggio è in corso, usate un aspirapolvere per rimuovere eventuali cimici presenti sulla struttura del letto. È bene verificare la presenza di escrementi fecali delle cimici o di uova sulla testata del letto o negli anfratti delle cuciture. Dopo il passaggio con l’aspirapolvere è bene eseguire una approfondita pulizia con un vaporizzatore ad alta pressione. Così da penetrare maggiormente in profondità all’interno dei materassi, dei telai, delle testiere per uccidere le cimici dei letti e le uova che hanno depositato.

Mentre il materasso e i cuscini si asciugano, è possibile spruzzare le giunture e la base del letto con un detergente apposito per la rimozione delle cimici da letto. Questi spray uccidono le cimici in maniera molto veloce, senza lasciare residui nocivi per le persone. È bene ricordarsi di seguire alla lettera le indicazioni presenti sulla confezione dello spray.

Rendere il letto un ambiente inospitale per le cimici

Ora che si sono uccise tutte le cimici e le loro uova, è giunto il momento di mettere in atto delle misure difensive per tenerle lontane dal letto. È bene ricordarsi che le cimici si possono nascondere in crepe, sotto la carta da parati o negli zoccoli di mobili o porte. Quindi è bene avere un piano per tagliare loro ogni forma di approvvigionamento di cibo.

Tagliando la fornitura di cibo, si interrompe il ciclo riproduttivo. Fattore che rende completo il trattamento di disinfestazione.

Allontanate il vostro letto da ogni punto di contatto presente nella stanza come pareti, comodini o altri mobili. Inoltre, è bene rimuovere tappeti e ogni altra cosa che si trova nelle sue vicinanze o al di sotto della sua superficie. L’unica cosa che il letto dovrebbe toccare è il pavimento su cui poggiano le sue gambe. Se non si ha un secondo letto dove dormire, per qualche giorno è bene mettere in preventivo di dormire sul divano o nella camera degli ospiti.

Una volta completata questa operazione, si possono installare degli intercettatori su ogni gamba del letto. Queste piccole “scatole” hanno il compito di bloccare le cimici e non farle arrampicare sul letto. Mentre le cimici tentano di raggiungere il letto, si arrampicheranno sul bordo dell’intercettatore e cadranno nella trappola perimetrale da cui non potranno più scappare.

Con il letto completamente isolato e libero su ogni lato, le cimici da letto non hanno più nessun posto dove nascondersi. Ora che il letto è in sicurezza, si può procedere al trattamento del resto della casa.

Pulizia della casa

Le cimici da letto, dopo aver preso il possesso della camera da letto, potrebbero essersi nascoste in ogni tipo di spazio o anfratto della vostra abitazione. Crepe del muro, carta da parati scollata o fessure nel legno sono alcune dei luoghi preferiti da questi piccoli insetti. In questa fase, è bene passare l’aspirapolvere al massimo della sua potenza e successivamente pulire ogni superficie con il vapore. Questi passaggi, sono necessari a ridurre la popolazione di cimici da letto e rendere più difficile nascondersi ai sopravvissuti.

La prima cosa da fare in ogni stanza, è ordinarla e rimuovere ogni oggetto che possa creare o essere un potenziale nascondiglio. Se si ha la possibilità tutto deve essere passato al vapore o inserito in sacchi ermetici per almeno una o due settimane. Gli indumenti che si sono raccolti o rimossi dai cassetti, devono essere lavati, asciugati ad alte temperature e messi in freezer per almeno una settimana. Una volta terminato il trattamento, se non li si utilizza, gli indumenti devono essere conservati all’interno dei sacchi a chiusura ermetica in una stanza pulita e senza cimici da letto.

Successivamente, si può procedere a passare l’aspirapolvere e il vapore su ogni superficie. Con il vapore, è bene passare più volte sui battiscopa e nelle zone dove la carta da parati è alzata. Al termine delle operazioni, il sacchetto dell’aspirapolvere deve essere buttato e ogni elettrodomestico deve essere pulito nel migliore dei modi.

Il vaporizzatore può essere utilizzato anche per trattare i divani, le sedie e tutti i mobili presenti nell’abitazione. Quando si applica il beccuccio al vaporizzatore è bene ricordarsi di spostare il beccuccio sul getto più fine. In questo modo, si può concentrare il flusso di vapore e uccidere ogni insetto e uova presente sulla superficie.

Se si sospetta che le cimici sono nascoste in oggetti che non possono essere lavati – ad esempio libri o giornali – è opportuno inserirli in un sacco e poi nel freezer. La soluzione migliore in questo caso, è quella di buttare nella pattumiera ogni cosa. È bene ricordare, che in questo caso è opportuno portare tutto direttamente in discarica, per evitare che le cimici escano dal sacco e ritornino nell’abitazione da dove sono appena state scacciate.

Per garantire che tutte le cimici da letto sono state eliminate e uccise, si può prendere la decisione di applicare uno spray o della polvere per uccidere. Nel giro di qualche settimana – il tempo può variare dal numero di esemplari presenti nell’abitazione – queste azioni andranno a rendere libera da ogni insetto la vostra abitazione.

Se non si seguono alla lettere tutti questi passaggi, incluso l’applicazione degli intercettatori e l’applicazione dello spray per cimici, ci si potrà liberarsi in maniera definitiva del problema delle cimici da letto. È bene ricordare, che per evitare una invasione da cimici da letto, è opportuno eseguire almeno una volta alla settimana una pulizia accurata della propria abitazione. In questo modo, si potrà evitare l’insorgere di questo problema.